Foto del mese – “The solar Dome – La cupola solare

I moti diurni dei corpi celesti riflettono la rotazione diurna del pianeta Terra sul proprio asse. Nell’Emisfero Nord gli astri appaiono sorgere dall’orizzonte orientale e tramontare su quello occidentale. Questi percorsi apparenti risultano paralleli all’equatore celeste e rispetto all’orizzonte presentano inclinazioni che dipendono dalla latitudine dell’osservatore ed elevazioni che variano a seconda della stagione. La fotografia mostra il percorso diurno apparente del Sole all’inizio della stagione invernale, così come può essere osservato al 44° parallelo nord terrestre. L’arco diurno solare più basso dell’anno è stato acquisito il 24 dicembre 2017 sommando 48 immagini del Sole riprese dall’alba sino al tramonto. In questo percorso diurno il disco solare sorvola la riserva UNESCO MaB (Man and the Biosphere) del Parco dell’Appennino Tosco-Emiliano dove la Pietra di Bismantova spicca con la sua inconfondibile forma a incudine. Che esperienza meravigliosa poter trascorrere un intero dì, circondati da così tanta bellezza! 🙂
Photo-link

Calendario degli “astro-appuntamenti”

– 17 gennaio – Presentazione “Secondo Corso di Sky Photography” – Reggio Emilia

Eccoci giunti alla seconda edizione del corso di “Sky Photography” nella bellissima Reggio Emilia! A tutti gli Amici interessati ricordo l’incontro di presentazione del corso programmato per mercoledì 17 gennaio, alle ore 21, presso l’Oratorio Parrocchia “Regina Pacis”. Mi raccomando, portate con voi amici, conoscenti, familiari, chiunque voglia osservare e fotografare le meraviglie del Cielo diurno e notturno!

Per maggiori informazioni sul calendario delle lezioni, sulle iscrizioni e sulla logistica del corso, visita il seguente link.

– 25 gennaio – “Una sera tra Stelle e Musica” – Modena

E si riparte anche con le serate al Planetario! Quest’anno, in concomitanza dell’appuntamento mensile dedicato all’osservazione del cielo del periodo, ci saranno molte novità… nuove “contaminazioni” con musica e letture recitate. Una volta al mese, la cupola diventerà il “Teatro degli Astri” dove la bellezza del cielo si unirà alle emozioni della musica e della recitazione. A fine gennaio inizieremo con il descrivere le principali costellazioni invernali accompagnati da sessioni “acustic live” di Alberto Busi. La serata continuerà con la visita guidata ai vari ambienti del Planetario e in caso di condizioni meteo favorevoli, termineremo il nostro incontro con osservazioni e tante “astro-chiacchiere” dalla terrazza-osservatorio. Ore 21.00, mi raccomando! L’appuntamento è adatto a tutti, grandi e piccini 🙂

Per maggiori informazioni e prenotazioni, visita il seguente link.

Promemoria fotografico

– 02 gennaio – La “Super Luna” – ore 03:24

Siete pronti? E’ appena iniziato un mese a dir poco “MOLTO LUNARE”! Gennaio 2018 sarà infatti il primo mese con due Lune piene e per di più “Super”! Per questioni orbitali infatti la Luna si troverà per ben due volte nella sua fase massima di illuminazione da parte del Sole e alla distanza minima dal pianeta Terra. E allora martedì 2 gennaio ecco una bella occasione per iniziare a fotografare il cielo del 2018! Il diametro lunare più grande sarà registrabile alle 3 e 24 del mattino, ma non preoccupatevi se non siete nottambuli, potrete riprendere il nostro satellite naturale che ridiscende sull’orizzonte nelle prime luci dell’alba! 🙂

– 03 gennaio – “… ma quanto è grande il Sole oggi!”

Un secondo appuntamento fotografico da non perdere sarà diurno e riguarderà la stella più vicina a noi. Mercoledì 3 gennaio il pianeta Terra si troverà nel punto orbitale più prossimo al Sole, come si dice in gergo astronomico, al perielio. Fotografate pertanto Il diametro apparente del Sole con un teleobiettivo o un piccolo telescopio e segnate tutti i dati di ripresa che potrete poi riutilizzare – a luglio – quando la Terra si troverà nel punto orbitale opposto – ovvero, all’afelio. Se sarete così pazienti e diligenti, potrete affiancare le due fotografie e mostrare il differente diametro solare osservabile dal pianeta Terra. Mi raccomando, utilizzate sempre i filtri fotografici-visuali dedicati. Pena, il compromettere in modo DEFINITIVO la vostra vista e i vostri sensori!

– 07 gennaio – Prima congiunzione planetaria del 2018

Ohh… ed ecco anche la prima congiunzione planetaria dell’anno 2018! Gli “astro-protagonisti” saranno il pianeta Giove e il pianeta Marte che dalle 3 e 30 sino alle prime luci dell’alba di domenica 7 gennaio brilleranno nel cielo, prospetticamente molto vicini! Non perdete allora questa occasione per ritrarre il “re degli dei” e il “dio della guerra” su elementi noti dell’orizzonte orientale. Sarà una buona palestra per esercitarsi ed essere pronti per il weekend successivo… 🙂

13 gennaio – “Quattro Pianeti, la Luna e un’Astronave”

Non male come titolo… eh? 🙂 Come vi ho scritto qualche riga più su… dopo “l’incontro” di Giove e Marte del 7 gennaio, eccoci giunti al grande spettacolo di sabato mattina 13 gennaio! Alle 7:05 del mattino, osservando in direzione delle prime luci dell’alba, vi troverete di fronte a voi i pianeti Saturno e Mercurio molto bassi e prospetticamente vicini tra di loro. Salendo in su con lo sguardo sopra l’orizzonte troverete una sottile falcettina lunare fino ad arrivare ancora più in su dai pianeti Giove e Marte. il tutto sarà “attraversato” dalla Stazione Spaziale Internazionale che “accesasi” nel cielo occidentale alle 7:08, si “spegnerà” al di sotto deli pianeti Giove e Marte alle 7:12. Pensate a quanto potrete racchiudere e raccontare all’interno di un’unica fotografia! Per l’occasione vi propongo di accompagnare l’osservazione e la ripresa fotografica di questa poesia celeste con questa bellissima canzone di Lou Reed, qui interpretata dal bravissimo Beck – link – … e allora sì… lo spettacolo sarà completo e indimenticabile! 🙂

31 gennaio – “La Super-Full-Blue-Moon”

Mercoledì 31 gennaio, alle 14:26 ora italiana, la Luna tornerà “piena” e orbitalmente vicina al pianeta Terra. Risultato? A fine mese avremo la prima “Super-Luna-Blu” del 2018! Il termine “blu” è legato alla tradizione americana che associa la rarità di due lune piene nello stesso mese con il termine di “Blue Moon”. “Once in a Blue Moon” è infatti il detto degli americani per indicare la bassa probabilità che si possa verificare una determinata condizione, un determinato evento. Ora starà a voi, dimostrare con le vostre fotografie, quanto appena descritto! 🙂

Proposte “educational”

– Percorsi didattici e serate tematiche

Ricordo a tutti gli amici insegnanti o a chiunque voglia organizzare percorsi didattici o eventi con osservazione guidata del cielo diurno e notturno, che sono a vostra completa disposizione per personalizzare proposte formative di educazione ambientale dedicate ai vostri studenti o collaborare con privati, Associazioni o Enti Pubblici per programmare serate di divulgazione scientifica astronomica.

Non esitate a contattarmi per ulteriori informazioni! Sarà bello condividere con tutti quanti voi le meraviglie della volta celeste! info

Astro-saluti

Cari Amici, allora…? Com’è andato il vostro capodanno? Quanti buoni propositi siete riusciti a pensare, a esprimere? Per quanto mi riguarda, come al solito… ho esagerato… ne ho tantissimi! Un buon proposito per il 2018 sarà di certo quello di dare continuità il più possibile a queste “astro-note” mensili cercando di crearne di nuove per informarvi puntualmente di nuovi eventi riguardanti le mie varie attività. Tutto questo per poter condividere sempre di più le meraviglie che ci circondano indossando anche la mia nuova “veste” di Guida Ambientale Escursionistica.
Grazie ancora una volta per esservi iscritti alla mia newsletter. Non vedo l’ora di potervi incontrare di persona durante i miei eventi pubblici! 🙂 Nel frattempo, la mia esortazione rimane sempre la stessa… anche per quest’anno… :-)… “Non stancatevi mai di osservare e di emozionarvi davanti a un tramonto. Non stancatevi mai di osservare e sognare sotto un Cielo stellato! Non importa dove siate o con chi! L’importante è farlo perché penso che sia il tramonto che il Cielo stellato siano due delle poesie più belle che la Natura ci regala tutti i giorni e tutte le notti”!
Pierluigi
ps_ continuiamo allora a svelare quando è nata questa poesia… vediamo un po’… eravamo rimasti a… correva l’anno 2009… in concomitanza della mia primissima edizione delle “Notti Galileiane in piazza Grande”, si verificò qualcosa di davvero incredibile… dopo una notte di pioggia e quindi dopo aver ospitato all’interno del Planetario la prima delle due serate previste dall’evento… eccomi in piazza Grande. E’ sabato, tardo pomeriggio. Non mi par vero, dopo una notte e una giornata di pioggia, il cielo si è completamente rasserenato. Mostra un colore blu, indaco, fantastico. Una piccola e timida falcettina lunare vi si staglia per contrasto… il clima è stranamente caldo, mite, quasi primaverile… dopo circa una mezz’ora dall’inizio delle osservazioni pubbliche, ci fu l’incontro…“to be continued”…