Foto del mese – “The Green Flash – Il Raggio Verde”

Cari Amici, eccomi reduce da una bellissima esperienza presso l’Università degli Studi di Bergamo. Ancora una volta ho avuto il privilegio e il piacere di poter mostrare alcune delle meraviglie del creato utilizzando le mie fotografie. Il seminario era rivolto agli studenti del primo anno del corso di Scienze della Comunicazione e provate a indovinare qual è stato invece il tema? Beh… immagino abbiate già capito… “la fotografia astronomica intesa come linguaggio di comunicazione scientifica”! 🙂 Ogni volta, al termine di questi incontri mi accorgo che tra le varie fotografie c’è ne sempre qualcuna che più di tutte suscita particolare interesse e curiosità. Una di queste è certamente il fantomatico “Raggio Verde“. Eccolo qui, ve lo propongo come “foto del mese” di dicembre 2018. Nello specifico, l’immagine ritrae il mio primo “raggio verde” acquisito in un luogo davvero incantevole del pianeta Terra. In pratica considerate che state osservando l’orizzonte marino di Big Island nell’arcipelago vulcanico delle isole Hawaii. La fotografia risale al 2012 quando con una ENORME scusa sono riuscito a recarmi nuovamente nell’oceano Pacifico. Volete sapere qual è stata questa volta? 🙂 Sentite un po’… per ripercorrere le orme dell’ammiraglio Georges Forbes e osservare quindi il transito del pianeta Venere sul disco solare. Cosa ne dite? L’ho studiata bene? 🙂 Se pensate poi che il prossimo transito di Venere sul disco del Sole avverrà nel 2125, ecco che il capitolo delle scuse è risultato davvero completo! 🙂 Con questa immagine vorrei ricordarvi ancora una volta che il tramonto può mostrare davvero tanto al suo osservatore. A tal proposito vi invito a leggere o rileggere la novella di Jules Vernes riguardante proprio questo tema. E’ sempre entusiasmante ricordare agli studenti che uno dei primi “divulgatori scientifici” fu proprio lui, Vernes. Leggerete che trama avvincente costruì intorno a Miss Campbell e al suo saccente pretendente. Tutto questo spero vi possa stimolare a osservare e fotografare una simile meraviglia e allo stesso tempo spero vi possa possa accompagnare al meglio al termine di questo 2018. Buona lettura! 🙂
ps_ mi raccomando… state attenti e ricordatevi quanto afferma la leggenda scozzese… “Il raggio verde ha la virtù di fare sì che chi l’ha visto non possa più ingannarsi nelle cose che riguardano il sentimento […]; chi è stato tanto fortunato da vederlo una volta, vede chiaro nel proprio cuore e in quello degli altri.” 🙂 
Photo-link

Calendario degli “astro-eventi”
– 01 dicembre – “Una Sera al Planetario” – ore 21 – Modena

Ritorna l’appuntamento mensile al Planetario di Modena dedicato all’osservazione del cielo del periodo e alla visita guidata all’interno dei vari ambienti presenti in questa storica struttura di divulgazione scientifica. Questa volta è stato programmato di sabato e pertanto potrete portare con voi anche i vostri parenti e amici più piccoli e condividere così insieme a loro l’osservazione del cielo stellato all’interno di una delle cupole più grandi dell’intero territorio nazionale.

Per maggiori informazioni e prenotazioni, visita il seguente link.

– 13 dicembre – “Il cielo di Santa Lucia: stelle e costellazioni di dicembre” – ore 21 – Modena

Ma la notte di Santa Lucia sarà ancora la più lunga che ci sia? Beh… non proprio, ma lo è stata:-) Anche di questo parleremo durante la serata di giovedì 13 dicembre presso il Teatro degli Astri di Modena. Le stelle e le costellazioni del mese di dicembre saranno il tema principale dell’incontro. Vi aspetto!

Per maggiori informazioni, visita il seguente link.

– 15 dicembre – “Osserviamo le stelle: le meraviglie del cielo invernale” – ore 21 – Modena

Terzo e ultimo appuntamento per il mese di dicembre all’interno “dell’astronave” Planetario. Questa volta vi illustrerò “il disegno” del cielo stellato dell’oramai imminente stagione invernale. Ne approfitterò anche per parlarvi della cometa di Natale 2018, la 46P/Wirtanen che domenica 16 dicembre sarà orbitalmente prossima al nostro pianeta! Vietato mancare! 🙂

Per maggiori informazioni, visita il seguente link.

Promemoria fotografico

– 09 dicembre – “La Luna e il pianeta Saturno” – ore 17:30

Ecco il primo appuntamento con il cielo del mese di dicembre. Molto comodo, nei colori del tramonto. Protagonisti saranno la Luna e il pianeta Saturno che si troveranno prospetticamente vicini sull’orizzonte occidentale. E allora vi consiglio di trovare un luogo con elementi del paesaggio interessanti e con un obiettivo grandangolare sino a un medio tele di divertirvi a riprendere questa bellissima congiunzione celeste.

– 14 dicembre – “Lo sciame delle Geminidi” – ore 22:00

Il mese di dicembre è noto per diversi appuntamenti con il cielo stellato. Uno assolutamente da non perdere riguarda la notte delle “stelle cadenti” apparentemente provenienti dalla costellazione dei Gemelli. Uno degli sciami meteorici più attivi del mese sono infatti proprio loro, le Geminidi. Ricordatevi allora che venerdì sera 14 dicembre, dalle ore 22 in poi, la Luna non “disturberà” più con il suo bagliore sia l’osservazione che la ripresa fotografica di questo sciame. Gli esperti quest’anno prevedono una frequenza oraria di 100 “stelle cadenti” all’ora. Preparate quindi tanti desideri e ben coperti termicamente provate a “catturarne” fotograficamente qualcuna! 🙂

– 16 dicembre – “La lunga notte della cometa di Natale”

Quest’anno l’Avvento del Santo Natale sarà accompagnato da una cometa periodica, la 46P/Wirtanen, Al momento ha già raggiunto i cieli dell’emisfero boreale ed è visibile a occhio nudo nonché fotografabile da cieli bui, con bassi livelli di inquinamento luminoso. A tal proposito vi consiglio una gita nella prima collina o ancora meglio in montagna. Nello specifico, domenica 16 dicembre ricordatevi che la cometa si troverà nel punto orbitale più vicino al nostro pianeta e pertanto con buona probabilità raggiungerà la sua massima luminosità. Se per qualche motivo non riuscirete ad osservarla, non disperate perché sarà possibile farlo fino a fine mese. Qui troverete i parametri orbitali e una mappa celeste con cui identificarla. Mi raccomando, ricordatevi che anche le vostre applicazioni astronomiche vi consentiranno di puntarla con il vostro telefono o tablet. Buon divertimento! 🙂

– 21 dicembre – “Quando il Sole si ferma”

Puntualissimi come tutti gli anni ecco che siamo giunti al solstizio invernale, ovvero all’inizio della stagione fredda per noi abitanti dell’emisfero boreale terrestre. Ma questo vuol dire anche che dal 21 di dicembre le ore di luce aumenteranno progressivamente e a questo corrisponderà una culminazione sempre più in alto del Sole tutti giorni. Tradotto in termini fotografici, ricordatevi che il 21 dicembre potreste iniziare una ripresa  di “solargrafia” a pellicola. Non fatevi spaventare dal nome… vi basterà un foglio di carta sensibile, un portarullino o una lattina d’alluminio, uno spillo e del nastro adesivo… e guardate qui… il gioco sarà fatto! Volete più informazioni a riguardo? Questo è il sito che fa per voi! Mi sa che quest’anno proverò anch’io a riprendere almeno per tre mesi il sorgere, culminare e tramontare della nostra stella! 🙂

– 22 dicembre – “The Cold Moon” – ore 16:45

E concludiamo il mese con un bel plenilunio lunare. Vi ricordate il nome della Luna piena di dicembre secondo il folklore americano? Dai, forse sì… è la “Luna fredda” o “del freddo”, come preferite. Dicembre infatti è il mese in cui inizia la stagione invernale nell’Emisfero Boreale. Molti dei nomi delle lune degli antichi venivano associati alle basse temperature e al buio di questo mese. Il nome più comune era appunto la “Luna Fredda” o la “Luna del freddo” o la “Luna della lunga notte”. Per gli Anglo-Sassoni invece era la Luna prima di Yule – antica celebrazione del solstizio invernale. Bene e allora ricordatevi che sabato 22 dicembre dalla parte opposta del tramonto del Sole sorgerà una bellissima Luna piena immersa nei colori della “Cinta di Venere“… non perdete questa bella occasione per osservare e condividere un altro meraviglioso tramonto! 🙂

Proposte “educational”

– Percorsi didattici, corsi fotografici, serate ed escursioni tematiche

Ricordo a tutti gli amici insegnanti, educatori o a chiunque voglia organizzare percorsi didattici o eventi con osservazione guidata del cielo diurno e notturno, che sono a vostra completa disposizione per personalizzare proposte formative di educazione ambientale dedicate a qualsiasi fascia di età. Lo stesso vale per privati, Associazioni o Enti Pubblici, sarò felicissimo di poter collaborare nel programmare serate di divulgazione scientifica astronomica.
Non esitate a contattarmi per ulteriori informazioni! Sarà bello poter condividere con tutti quanti voi le meraviglie della volta celeste! info

Speciale “Natale 2018”

– Biglietti fotografici

Oramai manca poco a Natale e allora a chi di voi volesse personalizzare i propri regali con un augurio speciale, ricordo che le mie fotografie sono disponibili anche in “formato biglietto”. Qui troverete tutte le informazioni.

Astro-saluti

Cari Amici, come va? Pronti per chiudere il 2018? Dicembre è sempre un mese “impegnativo”… è tempo di regali, è tempo di bilanci annuali, è tempo di progetti. Fortunatamente però è anche tempo di vacanza e quindi di svago o comunque di riposo. Personalmente mi ritengo molto fortunato e soddisfatto per tutto quanto il 2018 mi ha consentito di realizzare. E’ stato un anno molto “esigente”, ma ricco di belle esperienze. Vi auguro di poterlo concludere al meglio e come al solito di potervi incontrare presto “sotto le stelle”. E allora ancora Tanti Auguri per un sereno e felice Natale a Tutti e mi raccomando…”Non stancatevi mai di osservare e di emozionarvi davanti a un tramonto. Non stancatevi mai di osservare e sognare sotto un Cielo stellato! Non importa dove siate o con chi! L’importante è farlo perché penso che sia il tramonto che il Cielo stellato siano due delle poesie più belle che la Natura ci narri tutti i giorni e tutte le notti”!
Pierluigi
ps1_ e continuiamo allora a svelare un altro “pezzettino” su come è nata questa “poesia”… vi ricordate? Eravamo giunti all’incontro degli incontri… (N.B. a chi leggesse solo ora questa “appendice” ricordo che gli episodi precedenti li potrete trovare al seguente link, riservato in esclusiva a voi cari Amici della newsletter!)
Appena giunti in prossimità del telescopio, non feci in tempo a salutarli e a porgere il mio benvenuto che il ragazzino iniziò subito a scrutare incuriosito i rilievi della superficie lunare. Preoccupato un po’ per lui, ma rivolgendomi a lei, chiesi loro se avessero mai osservato il cielo con simili strumenti. Non ricordo bene la riposta perché rimasi completamente incantato da lei. Colsi al volo l’occasione per lasciarle l’adesivo di “MrP”, il logo che in quegli anni definiva la “mia attività”. Lei sorrise e mi disse: “Ma, allora sei tu”?… “to be continued”…