Foto del mese – “Twilight Radio”

Il 29 settembre 2016 si è verificata una bellissima congiunzione tra il pianeta Mercurio e la Luna. La fotografia mostra sia il pianeta più interno del Sistema Solare – appena un giorno dopo la sua massima elongazione dal Sole – che una sottile falcettina di Luna calante, splendere entrambi al di sopra della Stazione Radioastronomica di Medicina (BO). L’immagine è stata acquisita durante un coloratissimo crepuscolo nautico – alle 04:29 am UTC. Come aneddoto posso raccontarvi che avendo accumulato ritardo nella fase di trasferimento dalla città di Modena verso Medicina – lo so… non è una novità che io sia in ritardo… ma sono più di 60 km da percorrere alle 3 del mattino tra “alieni e astronavi varie” che impegnano la strada a quell’ora… – sono giunto sul luogo stimato di ripresa in modo piuttosto “adrenergico” – o come direbbe il mio amico Rigo… “alla Rolling Stones”! Dopo aver spento ogni dispositivo arrecante possibili radio-disturbi – vi ricordo che questa è una delle stazioni radioastronomiche più importanti a livello mondiale, se la visiterete, mi raccomando, spegnete tutto ciò che impiega o genera radiofrequenza! –  mi sono affrettato a raggiungere il sito di ripresa individuato qualche ora prima, a letto, in fase di programmazione. Immaginatevi quindi la scena… io che corro nei campi, praticamente al buio, cercando il punto di ripresa ottimale, con tanto di assioli, civette e molte zanzare a farmi compagnia. Il tempo di estendere le gambe del treppiede, istallare il set-up fotografico, comporre l’inquadratura e regolare il fuoco dell’obiettivo e solo per pochi secondi sono riuscito ad acquisire la fotografia. Piuttosto stressante ma al contempo molto emozionante. E’ stata una visione a dir poco maestosa!
Questo istante di “poesia celeste” oltre ad essere stato pubblicato dalla NASA come “Astronomy Picture Of the Day” (APOD) è ora copertina del mese di marzo 2017 della prestigiosa rivista italiana “Coelum Astronomia“.
Photo-link

Calendario degli “astro-appuntamenti”
– 03 marzo – “Quando il Sole abbraccia la Luna” – Brescia

Lo so… è un titolo alquanto “hippie”, ma penso che descriva al meglio ciò che un osservatore terrestre possa percepire quando si ritrovi immerso nel cono d’ombra lunare, durante una eclisse totale di Sole. E poi il termine eclisse vuol dire anche “abbandono”… ed è proprio quello che il disco solare fa con quello lunare. Dopo averlo abbracciato completamente, lo rilascia progressivamente. Venerdì sera 3 marzo avrò il piacere e l’onore di presentare il viaggio programmato negli USA in concomitanza dell’eclisse del 21 agosto 2017, presso il bellissimo Museo di Scienze Naturali di Brescia. Ne approfitto per ricordare a tutti i “Cacciatori di Eclissi” che – ad oggi – sono disponibili gli ultimi posti. Preparatevi… sarà un’esperienza di viaggio a dir poco… STREPITOSA!
Per maggiori informazioni, visita il seguente link.

– 06 marzo – “Primo Corso di Sky Photography” – Parma

Agli Amici di Parma – e non solo, ricordo l’incontro di presentazione del corso programmato presso il Centro Salesiano “San Benedetto”. Durante la serata introdurrò i temi e le tecniche fotografiche che affronteremo, si potranno chiarire eventuali dubbi e soprattutto – in base alle vostre esigenze – stabiliremo insieme il calendario delle lezioni. Vi aspetto! Portate con voi amici, conoscenti, familiari, chiunque possa essere interessato alle meraviglie del Cielo! 🙂
Per pre-iscriverti e avere maggiori informazioni, visita il seguente link.

– 09 marzo – “Una sera al Planetario” – Modena

Primo appuntamento dedicato alle costellazioni osservabili nella stagione primaverile. L’ormai nota serata presso il Planetario di Modena entrerà in modalità “Tra Stelle e Musica”. Oltre infatti a mostrarvi le costellazioni del periodo, ci sposteremo in luoghi bellissimi del pianeta Terra per simulare di mese in mese l’osservazione della volta celeste ad una diversa latitudine. Il tutto verrà accompagnato da una sessione “acustic-live” di Alberto “albfux” Busi, già cantante e chitarrista dei Fuximile – band Rock-PowerPop delle colline modenesi. Dopo la parte in cupola, termineremo la serata visitando i vari ambienti del Planetario e se fortunati come condizioni meteo, potremo osservare insieme il cielo, quello vero, dalla terrazza-osservatorio. Vietato mancare a tutti gli amanti della musica reggae e delle stelle! 🙂
Per maggiori informazioni e prenotazioni, visita il seguente link.

– 12 marzo – “Giornata internazionale dei Planetari” – Modena

Vi segnalo un’occasione imperdibile per visitare con bimbi, amici e parenti i “Teatri delle Stelle” presenti nelle vostre città. Come di consuetudine – e ormai da ben 26 anni! – domenica 12 marzo verranno celebrati tutti i Planetari con una sorta di “open-day” in formato europeo. Personalmente vi aspetto in quello di Modena, dalle 10 alle11. Non mancate… è TUTTO GRATUITO! 🙂
Per maggiori informazioni e prenotazioni, visita il seguente link.

Promemoria fotografico
– ALLERTA 1 – “tramonti vulcanici”

“Ohhhhh… ma che ROSSO questa sera, ma guarda un po’ che tramonto!!!” – Preparatevi a sentire questa esclamazione perché mentre vi sto scrivendo il vulcano Etna è in piena attività! Il che vuol dire che – meteo permettendo – i primi tramonti di marzo potranno essere più saturi di rosso e ocra del solito. Questo grazie all’enorme quantità di particolato e aerosol vulcanico che si sta distribuendo via via negli alti strati dell’atmosfera. Non perdete questa occasione per “dipingere” tramonti incredibilmente colorati! Aspetto i vostri racconti! 🙂

– ALLERTA 2 – “luce zodiacale”

“… eh ma guarda te che luce strana che è rimasta dopo il tramonto… ma cosa sarà mai? Saranno forse le nubi nottilucenti che ci raccontava Giacobazzi al corso di fotografia? O sarà solo, forse, una macchina con i fari puntati verso il cielo? Mah!” Non fatevi ingannare dalle apparenze. Nessuna nube nottilucente e nessuna automobile. E’ la bellissima luce zodiacale dovuta alle polveri presenti sul piano dell’orbita terrestre che in questo periodo si mostrano a noi dopo il tramonto. Recatevi in luoghi bui e lo spettacolo sarà garantito. Un “dente a punta” di luce vi apparirà sbucare dall’orizzonte occidentale. Riprendetelo insieme ai pianeti Marte e Venere pronti a tuffarsi sull’orizzonte!

– 20 marzo – equinozio di Primavera

Finalmente ci siamo… la Primavera è arrivata! Oggi sì che il Sole sorgerà in direzione del punto cardinale Est e tramonterà in direzione del punto cardinale Ovest! Divertitevi a fotografare entrambi i momenti e poi ripetete gli scatti, sullo stesso orizzonte ripreso e con lo stesso setup fotografico, sia il 21 giugno che il 21 dicembre 2017. Dimostrerete così a tutti coloro che non ci credono, che il Sole non sorge tutti i giorni a est e non tramonta tutti i giorni a ovest. Evviva “l’amplitudo solare”! Condividete con i vostri piccini queste semplici osservazioni. Insegnate loro ad usare una bussola e a registrare i dati del punto di alba o tramonto del Sole. E perché no, vestitevi da Druidi e costruite la vostra Stonehenge… sarà un modo efficacissimo per fargli scoprire alcune meraviglie della fenomenologia celeste! 🙂

– 29 marzo – congiunzione lunare con il pianeta Mercurio

E’ mercoledì, sono le 20, il Sole è tramontato da poco. Il cielo è dipinto di colori bellissimi come l’acqua marina, l’ocra, il rosso. Tra pochissimo lo sarà anche di porpora e blu indaco. Siamo a fine marzo, la temperatura dell’aria è davvero gradevole e allora cosa c’è di meglio se non concludere il dì con una super fotografia lunare? 🙂 Siate pronti perché alle 20:25 i più bravi e anche i più fortunati – come condizioni di trasparenza dell’orizzonte – potranno scorgere, in direzione del tramonto, una sottilissima falcettina di luna illuminata del solo 3,8% dal Sole e… udite udite, al suo fianco si lascerà osservare e fotografare anche il pianeta Mercurio. Sì, proprio lui… il vicino di casa del Sole! Non perdete quest’altra bellissima visione! 🙂

Un “astro-saluto” a Tutti

Cari Amici, nell’augurarvi una buona primavera, vi ringrazio nuovamente per aver letto i miei “promemoria stellari”! Non dimenticatevi di condividerli con chi vuole osservare e fotografare il Cielo. Spero di incontravi presto durante i miei eventi pubblici! 🙂 Nel frattempo, non posso che salutarvi con la mia consueta esortazione:
“Non stancatevi mai di osservare e di emozionarvi davanti a un tramonto. Non stancatevi mai di osservare e sognare sotto un Cielo stellato! Non importa dove siate e con chi! L’importante è farlo perché penso che sia il tramonto che il Cielo stellato siano due delle poesie più belle che la Natura ci regala tutti i giorni e tutte le notti”!
Pierluigi
ps_ come promesso inizierò a svelarvi quando è nata questa poesia… allora, vediamo un po’… correva l’anno 2009… beh può bastare come inizio… “to be continued”…  🙂